Archiviato dopo un anno il procedimento penale contro Bernocchi e d’Errico

“Non luogo a procedere”: è questa la conclusione alla quale è arrivato il tribunale di Roma dopo un anno di indagini sui fatti accaduti nel novembre 2017 in occasione dello sciopero generale della scuola proclamato dai sindacati di base.
Ne dà notizia il segretario nazionale Unicobas Stefano d’Errico che insieme a Piero Bernocchi, portavoce nazionale Cobas, ad altri 7 responsabili sindacali era stato denunciato dalle forze dell’ordine per resistenza e manifestazione non autorizzata.

“Il giudice Alessandro Arturi del Tribunale di Roma – spiega d’Errico – ha accolto le osservazioni del P.M. dott.ssa Tiziana Cugini ha disposto l’archiviazione del procedimento dopo aver accuratamente esaminato i video prodotti dalla Questura di Roma”.

La dinamica dei fatti, si legge nel dispositivo, esclude che si possa parlare di resistenza. Inoltre, prosegue il dispositivo, “la manifestazione in forma statica indetta dalle organizzazioni sindacali Cobas e Unicobas presso il Miur risultava autorizzata mentre il proposto corteo veniva negato dalle forze dell’ordine in quanto non rientrante nell’autorizzazione ed al diniego i manifestanti non si opponevano”.
“E’ così caduto miseramente – commenta d’Errico – il tentativo dell’allora ministro degli interni Minniti di delegittimare in modo pretestuoso la sacrosanta protesta del mondo della scuola contro la scelta dei governi Renzi e Gentiloni di imporre un modello di scuola aziendalistico e gerarchizzato”.
-Di Reginaldo Palermo -19/12/2018

–>vai al link<—

Potrebbero interessarti anche i seguenti articoli:

Commenti chiusi