NEWS 23/6/20

RIAPRIAMO LE SCUOLE IN SICUREZZA E SALVAGUARDANDO I DIRITTI
PER QUESTO IL 25 GIUGNO MANIFESTIAMO

L’unico punto fermo per ora è quello dell’avvio delle lezioni, su cui la decisione ufficiale ci sarà comunque giovedì 25: ministero dell’istruzione e regioni, con l’eccezione di Liguria e Campania, propendono per la data del 14 settembre. L’avvio dell’anno invece sarà dal primo settembre con due settimane per fare i recuperi degli apprendimenti. Probabilmente prima delle lezioni ci sarà un test sierologico per tutto il personale scolastico, pare su base volontaria.
Le linee guida del ministero dovrebbero essere pubblicate giovedì 25 e domani saranno illustrate ai sindacati cosiddetti rappresentativi che questa volta sono orientati a non firmare poiché le condizioni per una avvio in sicurezza non ci sono. «Sulla scuola e la sicurezza di milioni di persone servono regole certe e finanziamenti cospicui. Mancano entrambi», attacca il segretario della Uil Pino Turi, «se restano così le cose, io non firmo protocolli».
Infatti se si volessero rispettare per esempio i parametri sul distanziamento indicate dal Cts (un metro lineare comporta uno spazio di quasi 4 metri quadrati) servirebbe il raddoppio delle classi e servono 13 miliardi come richiesto ufficialmente dall’Unicobas durante l’incontro con Conte e ripreso dal segretario della FLC CGIL Sinopoli, con uno e mezzo non si va da nessuna parte.
In questa fase piena di incertezze si moltiplicano gli attacchi ai diritti dei lavoratori.
Ad esempio ecco l’ultima uscita della Senatrice Granato (M5S): “tutto il personale, anche il personale Ata è stato allertato circa le ferie per poter essere tutti in servizio a scuola già a partire dal 22 agosto, per qualsiasi misura di sanificazione straordinaria.” Ma costei non sa che la scelta delle ferie, nel diritto pubblico, è a discrezione del lavoratore? I 5 Stelle probabilmente non conoscono il codice, né i contratti di lavoro. Per i DOCENTI questa discrezionalità è E RESTA ASSOLUTA. Per il personale ATA la discrezionalità è garantita per 15 giorni di ferie a scelta CONTINUATIVI e se sono stati scelti ivi COMPRENDENDO IL PERIODO FINALE DI AGOSTO, NON POSSONO ESSERE NEGATI. Inoltre la PRIMA SANIFICAZIONE per il RIENTRO è COMPITO DELLE ASL e non del personale ATA. Ma la Granato (che pur viene dalla scuola) evidentemente NON LO HA ANCORA CAPITO.
L’Unicobas Scuola invece in questa fase è fortemente impegnato affinché il rientro a scuola a settembre avvenga nel miglior modo possibile, salvaguardando la sicurezza dei lavoratori della scuola e degli allievi, il diritto allo studio e i diritti dei lavoratori.
Per questo da mesi stiamo contrastando duramente le politiche di normalizzazione della DAD, per questo lo scorso 16 giugno, insieme ad altri sindacati di base, abbiamo partecipato agli Stati Generali, consegnando al Governo 4 documenti con le nostre proposte per la riapertura delle scuole (vedi sito nazionale www.unicobas.org).

Condizioni necessarie per la riapertura delle scuole a settembre in piena sicurezza sono:
– ampliare il numero delle classi per ottenere classi meno numerose (massimo 15 alunni)
– ampliare l’organico docente e ATA di 240.000 unità per permettere lo sdoppiamento delle classi.
– reperire spazi adeguati. Investire 13 miliardi aggiuntivi sull’edilizia scolastica

Riteniamo quindi che in questo momento particolarmente difficile si debba realizzare una azione solidale di tutti i soggetti che hanno a cuore la scuola pubblica, per rendere possibile, dal prossimo settembre, una riapertura delle scuole in totale sicurezza e col rispetto dei diritti di ciascuno, mettendo da parte soluzioni che hanno già dimostrato inefficacia e insostenibilità (come la DAD), e interventi inaccettabili come quelli finora prospettati da Governo e Ministero.
Per questo Il nostro sindacato ha aderito alle manifestazioni indette da Priorità alla Scuola che si terranno giovedì 25 giugno in molte città toscane e parteciperà portando i propri contenuti.
A Livorno la manifestazione si terrà giovedì 25 giugno, alle ore 18 alla Terrazza Mascagni (lato acquario/ruota panoramica). Unicobas Scuola e la CIB Unicobas invitano i propri scritti e tutto il personale della scuola a partecipare.

UNICOBAS SCUOLA E UNIVERSITA’
Aderente alla Confederazione Italiana di Base
Sede regionale via Pieroni 27 – 57123 LIVORNO – Tel. 0586 210116
Sito regionale: www.unicobaslivorno.it e-mail: info@unicobaslivorno.it

 

VEDI PDF – NEWS 23-6-20

I commenti sono chiusi